Lingue e traduzione al Pisa Book Festival 2016

Si parla molto anche di lingue, dialetti e traduzioni
al Pisa Book Festival 2016

Ecco gli eventi che vi consigliamo

L’11, il 12 e il 13 Novembre prossimi torna l’attesa kermesse editoriale del Pisa Book Festival, ormai consolidata fiera dell’editoria indipendente, che attira ogni anno migliaia di visitatori e di espositori da tutta Europa.

Quest’anno la nazione ospite è l’Irlanda, della quale avremo l’opportunità di conoscere nuovi testi ed incontrare autori di rilievo.

Particolarmente ricchi, come sempre, anche il numero di eventi e di presentazioni collaterali alle quali si può assistere. Tra questi molti sono dedicati ai temi della lingua, dei dialetti e della traduzione, con l’istituzione di un vero e proprio Translation Day da seguire praticamente tutto nella giornata di Venerdì 11. Ecco la lista e gli orari delle iniziative che vi consigliamo di seguire rispetto a quello di cui trattiamo come Centro Linguistico quotidianamente:

Programma del Translation Day

Venerdì 11 Novembre
  • Ore 10,30 presso il Book Club:
    L’introduzione della letteratura cinese in Italia: il ruolo del traduttore
    Translation Day
    Con Maria Rita Masci. In collaborazione con l’Istituto Confucio di Pisa. Conduce Ilide Carmignani.
  • Ore 11,30 presso il Book Club:
    I diritti di traduzione e il traduttore scout
    Translation Day
    Intervengono Silvia Della Porta (Della Porta editori) e Roberto Keller (Keller editore). Conduce Ilide Carmignani.
  • Ore 12,00 presso il Book Club:
    Chi non salta rilevatore è: la filiera del doppiaggio
    Translation Day
    Leonardo Marcello Pignataro. In collaborazione con AITI. Conduce Ilide Carmignani.
  • Ore 12,00 presso il Repubblica Caffè:
    Andrea Marcolongo
    La lingua geniale (Laterza)
    Conducono Fabio Galati e Laura Montanari. Nove ragioni per amare il greco e per spazzar via ogni paura trasformandola in passione.
  • Ore 15,00 presso la Sala Business:
    Lingui di criazioni è lingui di sparghjitura – à prupositu di trè lingui sureddi (corsu, francesu, talianu)
    Seminario di traduzione e creazione con Paul Desanti (autore corso) e Barbara Sommovigo (Università di Pisa). A cura di Éditions Albiana.
  • Ore 17,00 presso la Sala Pacinotti:
    La cura in traduzione. L’amore, la vita, la morte
    Performance di Arno Camenisch e Roberta Gado. Conduce Ilide Carmignani. Con il sostegno di Pro Helvetia e in collaborazione con Babel, festival di letteratura e traduzione.
  • Ore 17,00 presso il Book Club:
    Languages of the night
    Irlanda Guest of Honour
    Conversazione con gli autori Barry McCrea, Joseph Farrell e Cormac Millar. Come l’abbandono dei dialetti locali italiani, del patois francese e dell’irlandese ha portato al modernismo letterario di Joyce, Pasolini e Proust.
  • Ore 18,00 presso la Sala Pacinotti:
    Da Adam and Eve a Atoms and Ifs. Tradurre la lingua della notte nel Finnegans Wake di James Joyce
    Irlanda Guest of Honour
    Conversazione spettacolare con Enrico Terrinoni e Fabio Pedone. Introduce l’assessore alla cultura del Comune di Pisa, Andrea Ferrante.

Ovviamente anche tutto il resto del programma del Venerdì e dei due giorni successivi è ricco di bellissime presentazioni e incontri. Potete trovare tutto direttamente dal sito ufficiale della manifestazione, così come le informazioni sulla logistica e tutto il resto.

L’invito è di visitare il Festival, preziosa risorsa culturale toscana ormai da tanti anni, luogo di incontro fecondo tra voci e storie. Uno di quegli eventi, in somma, che vorremmo avesse la capacità di replicarsi e che dobbiamo avere il rispetto di proteggere e promuovere.


Se questo articolo ti è piaciuto forse potresti essere interessato a leggere la nostra pagina dedicata alla traduzione e all’interpretariato, o il nostro articolo “Traduzione professionale, perché è importante?